menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Impiegata si intasca 300mila euro Subito licenziata e denunciata

Nei guai è finita una 30enne di Portogruaro, che lavorava per la società che gestisce il "Villaggio dell'orologio" collegato all'omonima darsena

Licenziata in tronco e subito denunciata alla Procura di Pordenone. Una trentenne di Portogruaro è finita nei guai, accusata di aver sottratto 300mila euro alla società che gestisce il Villaggio dell’Orologio collegato all’omonima darsena portogruarese. Come riporta Il Gazzettino, l’attività illecita sarebbe proseguita per anni e gli uomini della Procura stanno ora indagando per approfondire le modalità.

La società è gestita da una storica famiglia di Portogruaro, ad intascarsi quei soldi sarebbe stata una semplice dipendente. Ma come aveva fatto ad arrivare a tanto senza mai farsi smascherare? La donna aveva un ufficio nel quartier generale della società, ma non era considerata una figura di vertice dell’azienda. Era un'impiegata e si occupava di prenotazioni e affitti di appartamenti, ma è riuscita comunque ad ingegnarsi per arricchirsi.

Nell’affitto dei posti-barca collegati agli appartamenti, infatti, ci sarebbe margine per intascarsi delle somme senza doverle rendicontare. Ma bisogna essere davvero abili e senza scrupoli. La somma sottratta è comunque davvero elevata, le indagini dovranno far luce su molti elementi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento