menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fornello lasciato acceso, scatta l'incendio in un appartamento: inquilino all'ospedale

Il rogo in un condominio di Musile di Piave poco prima delle 18 di lunedì. Sul posto 115, 118 e 112. Il soccorso non è in pericolo di vita. Anzi, avrebbe riportato conseguenze lievi

Preoccupazione poco prima delle 18 di lunedì in un appartamento di Musile di Piave per un principio d'incendio che ha attirato l'attenzione dei residenti. L'unico inquilino che al momento del rogo si trovava in casa, un 23enne, avrebbe riportato delle lievi ustioni al collo e alle braccia, almeno secondo a quanto risulterebbe ai vigili del fuoco. Sul posto i pompieri sono intervenuti con l'autobotte e una squadra del distaccamento di San Donà: le operazioni si sono concentrate su un'abitazione di via Intestadura: sembrava all'inizio ci fosse bisogno anche dell'autoscala, invece poi è stato chiesto il suo rientro.

A causare le fiamme con ogni probabilità, ma gli accertamenti sono ancora in corso, sarebbe stato un fornello lasciato acceso. L'inquilino avrebbe cercato d'istinto di spegnere il piccolo incendio, riportando alcune conseguenze di tipo sanitario. Nel condominio c'è stato un comprensibile trambusto nel momento in cui gli operatori del 115 sono entrati in azione.

A stretto giro di posta sono giunti anche i sanitari del 118 e i carabinieri, che hanno effettuato un sopralluogo. Il residente è stato invece trasportato all'ospedale di San Donà, dove è stato sottoposto ad accertamenti. Non sarebbe comunque in pericolo di vita. Ingenti i danni causati soprattutto dal fumo sprigionato dall'incendio: le pareti della cucina si presentavano completamente annerite. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento