menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquilini abusivi, ultimatum di Ater: "Fuori tutti entro trenta giorni"

La società invia a tutti gli abusivi accampati nei suoi spazi la minaccia di uno sfratto forzato, ma i cittadini stanno già preparando una manifestazione di protesta

Solo trenta giorni per liberare tutti gli alloggi, questo, come riporta il Gazzettino, è l'ultimatum arrivato recentemente a tutti gli inquilini “abusivi” presenti nelle case Ater. Recependo infatti l'indicazione di Roma, che vuole avviare il “piano Casa” stilato a marzo dal governo Renzi, la società di costruzione della laguna ha avviato le procedure di sgombero delle case occupate.

VIA POSTA – Attraverso una lettera recapitata in tutti gli alloggi, infatti Ater informa che entro 30 giorni gli spazi di sua proprietà vanno lasciati liberi da qualsiasi occupante irregolare, se così non fosse la società provvederà a ricorrere alle maniere forti, facendo partire le procedure di sgombero. Il malumore, però, si è già allargato a macchia d'olio: molti contestano le procedure di assegnazione, colpevoli secondo alcuni di non privilegiare i “veri veneziani”, altri ancora lamentano una scarsissima manutenzione degli alloggi Ater, che farebbe quasi venire meno il rapporto locatore-locatario. Il collettivo ASC, Assemblea Sociale per la Casa, ha intanto fatto sapere di aver programmato per il 5 novembre una manifestazione davanti a Ca' Farsetti, allo scopo di parlare direttamente con il commissario Vittorio Zappalorto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento