menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Invalida al 90% dopo il terribile schianto, sarà risarcita con 3 milioni di euro

L'episodio risale al 2010, quando una 40enne, sbalzata sulla corsia opposta da un mezzo pesante, fece un frontale con un altro veicolo. La sentenza ha carattere provvisorio

Un grave incidente nel 2010, quando un autocarro sbalzò la sua automobile sulla corsia opposta, dove fece un frontale con un altra auto, che le costò un'invalidità motoria del 90%. Ora, come riporta il Gazzettino, la compagnia assicurativa dovrà risarcire la 40enne vittima dello schianto e la sua famiglia con una somma complessiva di quasi tre milioni di euro.

La sentenza, provvisoriamente esecutiva, arriva dal tribunale civile di Venezia, che ha accolto le richieste dei legali della donna, liquidando delle somme più elevate rispetto a quelle previste dalle tabelle utilizzate dal palazzo di giustizia della città lagunare. L'assicurazione, quindi, dovrà versare quasi un milione e mezzo alla 40enne, in aggiunta ai 500mila euro già anticipati nel corso della causa. Il restante milione è quello riconosciuto dall'Inail come rendita vitalizia alla donna.

Per il momento, tuttavia, la compagnia non ha liquidato la somma, e non pare intenzionata a farlo, avendo presentato appello contro la sentenza. I legali della famiglia danneggiata, tuttava, sono intenzionati a dare esecuzione forzata per ottenere quanto stabilito in sede tribunalizia, vista la provvisorietà della sentenza. Intanto la settimana prossima si aprirà il processo per lesioni colpose a Carpenedo, di fornte al giudice di pace.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento