Cronaca

Il pallone unisce dove il fanatismo divide: Italia - Francia in nome di Valeria Solesin

Il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, le due nazionali under 21 si sfideranno in amichevole a Venezia. Non si spegne il ricordo della 28enne uccisa a Parigi dai terroristi

Nonostante i giorni siano diventate settimane e le settimane mesi, non si spegne il ricordo di Valeria Solesin. Non solo Venezia, ma l'Italia intera non dimentica la studentessa 28enne uccisa durante gli attacchi terroristici che hanno colpito di recente Parigi. La giovane è caduta sotto i colpi di kalashnikov mentre si trovava con il fidanzato e altri due amici al Bataclan, per assistere a un concerto rock. L'occasione per ricordarla sarà il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica.

E' proprio in tale data che a Venezia, con ogni probabilità allo stadio Penzo (anche se non c'è ancora conferma ufficiale), si disputerà una partita amichevole di calcio tra le nazionali under 21 di Italia e Francia. Un modo per dimostrare che la comunanza tra i due popoli e per lanciare il messaggio che lo sport può unire laddove l'ideologia divide. Si allunga quindi la lista di iniziative organizzate in memoria di Valeria Solesin, il cui volto sorridente ha emozionato (e continua a farlo) chi si è immedesimato nella tragica storia di una giovane donna dovuta andare all'estero per trovare la sua strada. Non aveva grosse pretese: una cittadina modello pronta ad aiutare agli altri e che chiedeva solo una vita dignitosa con il proprio fidanzato. Tutto questo è finito in una maledetta notte, con una scarica di mitra.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pallone unisce dove il fanatismo divide: Italia - Francia in nome di Valeria Solesin

VeneziaToday è in caricamento