menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stival a Kyenge: "Ho sbagliato, ma non sono mai stato razzista"

L'assessore veneto, dopo la bufera scoppiata per la foto offensiva pubblicata su Facebook, ha inviato martedì una lettera di scuse al ministro

“Pregiatissimo signor ministro Cecile Kyenge, la prego di voler accogliere le mie scuse personali per averla fatta oggetto di una assai pesante e ingiustificata ironia, pubblicando sul mio profilo Facebook un’immagine, non mia, che mi era stato chiesto di condividere. Ho commesso un grave errore, l’ho da subito ammesso. Si è trattato di un modo, riconosco offensivo, che nulla ha a che vedere con il civile e democratico confronto”. Comincia con queste parole la lettera di scuse inviata martedì al ministro Cecyle Kyenge dall’assessore regionale ai flussi migratori del Veneto Daniele Stival.

ZAIA CHIEDE LE SCUSE, I PD VUOLE LE DIMISSIONI

LEGA, STIVAL OFFENDE ANCORA KYENGE: "SCUSA ORANGO"

UN ERRORE - “Da assessore all’Immigrazione – prosegue Stival - ho sempre operato nell’interesse della collettività e a difesa indistinta degli interessi di tutti i cittadini, anche stranieri a prescindere dal colore della loro pelle. Sono davvero dispiaciuto che questo mio errore abbia messo in difficoltà la comunità veneta, che resta un esempio di ottima integrazione realizzata e operante, e la Giunta regionale cui mi onoro di far parte. Ribadisco perché sia definitivamente chiaro: non ho mai nutrito sentimenti razzisti. Prova ne sia, come esempio del mio modo di procedere, che l’ultimo piano triennale per l’Immigrazione è stato varato all’unanimità dell’apposita Consulta Regionale, organismo dove siedono i rappresentanti dei sindacati e delle organizzazioni rappresentative degli immigrati. Per scelta precisa, il vicepresidente è un cittadino extracomunitario, da anni residente in Veneto”. “Concludo quindi - scrive Stival - rinnovando le mie profonde scuse, nella speranza che lei voglia accettarle e, qualora fosse disponibile, a incontrarla per rivolgergliele di persona. Nell’auspicio di essere riuscito a chiarire definitivamente l’episodio, le invio distinti saluti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento