menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si ferisce alla mano a 40 chilometri dalla costa: al pronto soccorso in "tempi da record"

L'allerta è scattata alle 7.10 di giovedì, a largo di Chioggia. La Guardia Costiera ha messo in pratica le procedure di salvataggio testate a più riprese per ridurre i tempi di soccorso

Infortunio di un marittimo di prima mattina, con soccorso in tempi da record. L’allerta è scattata attorno alle 7.10 di giovedì, da parte di un peschereccio della locale marineria, in navigazione a circa 40 chilometri a largo di Chioggia.

La guardia costiera, dopo aver consultato anche il 118, ha inviato sul posto la motovedetta “CP 826”, per imbarcare l’infortunato e trasportarlo al pontile del locale pronto soccorso. Il marittimo, che aveva riportato ferite alla mano, è stato quindi recuperato alle 8.05: grazie alla navigazione per canali interni e al trasbordo sul gommone GC B73, è giunto all’ospedale di Chioggia alle 8.50. Dove è stato preso in cura dai medici del locale pronto soccorso.

Un intervento di recupero rapido, come sottolineato dallo stesso comandante Carderello, che ha spiegato come siano state testate a più riprese le procedure di sicurezza per il raggiungimento del locale pronto soccorso direttamente dal mare, con notevole riduzione dei tempi di percorrenza. Il tutto grazie alla recente installazione di un pontile di ormeggio nel locale ospedale civile e alla collaborazione tra guardia costiera e servizio sanitario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Brugnaro: «Il 24-25 aprile pronti ad aprire tutti i musei»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento