menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Portogruaro piange Paolo, la città perde il suo "barista di fiducia"

Paolo Penso, gestore del bar "Interno 143" di corso Martiri, si è dovuto arrendere a una grave malattia. Mercoledì pomeriggio l'ultimo saluto

Commerciante nell'animo, sempre pronto ad accogliere con un sorriso i clienti del suo locale. Giuseppe Paolo Penso, infatti, non era solo un esercente molto noto a Portogruaro. Era anche un punto di riferimento, una di quelle persone capaci di far sentire la propria presenza, e per questo ben voluto da tutti. Purtroppo il barista  nonostante gli sforzi ha dovuto soccombere di fronte a una brutta malattia: il decesso nei giorni scorsi. I suoi funerali, cui è lecito aspettarsi molte persone che vorranno tributargli un ultimo saluto, è previsto mercoledì alle 15 all'interno della chiesa di San Nicolò della città del Lemene.

Non lontano da quel bar, "Interno 143", che aveva gestito finché le forze gliel'avevano consentito. Dopodiché le energie non gli hanno più permesso di continuare l'attività in corso Martiri, in pieno centro. La notizia della scomparsa dell'esercente, a cinquant'anni, si è allargata a macchia d'olio a Portogruaro, lasciando l'amaro in bocca tra quanti avevano conosciuto la sua solarità e gioia di vivere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'annuncio di Zaia: «È ufficiale, il Veneto da lunedì in zona arancione»

  • Politica

    Affidato all'Europa il salvataggio delle dune degli Alberoni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento