rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca Jesolo

Raffica di multe, guerra contro l'alcol a Jesolo: chiuso un mini market

Bottiglia di vodka in mano per strada: sanzionato un minore di 14 anni. Ubriachi al volante: ritirate tre patenti. L'esercizio pubblico che ha venduto tre birre a ragazzini rischia lo stop per tre mesi. De Zotti: «Preparati per Ferragosto»

Cinque multe anti alcol da 200 euro, una da quasi 700 euro a un mini market, e tre patenti ritirate per guida con tasso alcolico fuori norma. È guerra contro l'alcol a Jesolo. Diverse e importanti le sanzioni della polizia locale che ha trascorso tra la movida la notte di sabato, in modo da avere il polso della situazione e poter controllare l'andamento della serata. La località è finita nell'occhio del ciclone a causa delle violenze e dei reati che sono stati commessi qui nelle scorse settimane. Per questo l'attenzione rimane alta e importante l'investimento dell'amministrazione e del comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico in questa località.

Rafforzate le risorse delle forze di polizia, con 25 militari in più dell'Arma e della Finanza che la Prefettura ha voluto inviare tutti a Jesolo. Notevole lo sforzo anche in termini comunicativi del nuovo sindaco Christofer De Zotti sulla volontà di non allentare di un centimetro controlli e provvedimenti contro alcol e spaccio. Tra le multe sabato sera ce n'è stata una contro un ragazzino trevigiano di neanche 14 anni: girava con la bottiglia di vodka in mano e gli agenti della locale lo hanno sanzionato nonostante la minore età. Il market, multato per 666 euro, non era neppure alla prima contravvenzione, perciò ora verrà chiuso: resta solo da definire per quanto tempo, e si va da un minimo di 15 giorni a un massimo tre mesi. Gli agenti lo hanno trovato a vendere a tre ragazzini, molto lontani dalla maggiore età, tre bottiglie di birra.

Lotta all'alcol anche alla guida: gli agenti per strada hanno controllato tre persone, un 43enne del Bolognese, un trevigiano della stessa età e un veneziano: tutti denunciati, sanzionati e con la patente ritirata per limiti di alcol superiori al consentito, in base ai rilievi dell'etilometro. Sul fronte dello spaccio sono stati emessi due provvedimenti di allontanamento (daspo) e 20 grammi di marijuana, trovati a uno straniero del Vicentino, sono andati sequestrati. «Ieri sera assieme al presidente del Consiglio comunale Lucas Pavanetto ero nella zona di piazza Mazzini a verificare l’applicazione delle ordinanze e a salutare le forze dell’ordine impegnate in zona - commenta in Facebook il sindaco De Zotti - a partire dalla nostra polizia locale con il comandante Claudio Vanin. Situazione ordinata nonostante la presenza di molte persone. Manteniamo il focus e l’attenzione costante in previsione del prossimo Ferragosto».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di multe, guerra contro l'alcol a Jesolo: chiuso un mini market

VeneziaToday è in caricamento