menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Murano, Filctem Cgil Venezia: "Il vetro artigianale è solo quello prodotto sull'isola"

Michele Pettenò dei chimici di Venezia: "A breve inizierà il confronto fra sindacati e Confindustria sul premio di partecipazione e si preannuncia non facile"

Un settore quello del vetro artistico di Murano che si lascia alle spalle un' annata "pesante", spiega Michele Pettenò della Filctem Cgil Venezia, categoria che da tempo segue il distretto e i lavoratori delle fornaci dell'isola.

"Siamo ancora davanti agli effetti devastanti di questa crisi economica che sembra non finire mai, lo strascico giudiziario degli sgravi intesi come aiuti di Stato dall’Unione Europea, la cassa integrazione e le sanzioni alla Russia che hanno chiuso il principale mercato sul fronte dell’export, continuano a essere tematiche che necessitano di risposte immediate - scrive Pettenò.

"La sofferenza si è fatta sentire per tutti, specie per le grandi aziende e gli effetti sono lampanti, aziende che non riescono a pagare gli stipendi o le tredicesime a causa della mancanza di liquidità o di commesse. Di certo non lasceremo che questa diventi una scusa per non retribuire gli operatori. A breve inizierà il confronto sindacati-Confindustria per il premio di partecipazione e la battaglia si prefigura non facile, viste le condizioni in cui versa il comparto - sottolinea il sindacalista.

Anche il panorama dei mercati internazionali non lascia ben sperare, secondo quanto ci fa capire Pettenò, i rapporti commerciali con l'est sono diventati più difficili per le aziende muranesi, ma anche gli Stati Uniti, storico punto i riferimento dell'export del mercato di lusso, di certo ora non si può dire rappresenti una soluzione, e tutto questo ha conseguenze devastanti per il lavoro.

"Il 20 Luglio 2016 la Commissione Attività produttive della Camera ha approvato ieri all'unanimità una risoluzione per il rilancio del distretto del vetro muranese. Questa impegna il Governo a valutare l'opportunità di assumere iniziative per riconoscere l'isola come area di crisi non complessa, a promuovere misure di sostegno e sgravi fiscali con agevolazioni per le piccole imprese, finalizzate a incentivare l'adozione di strumenti per abbattere le emissioni di inquinanti nocivi. Ci sarebbero poi iniziative per rafforzare le misure di contrasto alla contraffazione e per tutelare il marchio". E questo è uno dei nodi cruciali per il sindacato, perché: "non ci può essere vetro di Murano se non è prodotto sull'isola".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento