Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Scattano gli orari invernali Actv Tornano pure proteste e petizioni

I nuovi orari entreranno in vigore il 12 settembre, previsti in un anno 350mila chilometri di corse in meno. Tagli sopratutto in quelle serali

Il servizio invernale Actv entrerà in vigore il 12 settembre, ma è già polemica. Da Mestre e Venezia, ma pure dal Miranese e dalla Riviera, tornano a galla i malumori di tutti quei pendolari che speravano in un servizio potenziato dopo aver lamentato carenze e disagi per molti mesi. Come riporta La Nuova Venezia, i tagli al trasporto pubblico rischiano di penalizzare i Comuni della prima cintura con la soppressione di corse festive e serali.

Trecentocinquantamila chilometri di corse l'anno in meno rispetto al 2012, «in accordo e su indicazione della Provincia di Venezia, ente affidatario del servizio extraurbano» ha fatto sapere Actv. E i pendolari, come la prenderanno? Male, naturalmente. Torna a circolare l’ipotesi dello sciopero dell’abbonato, e intanto online gira una petizione che conta 935 adesioni ma sale a tremila firme con i moduli distribuiti in negozi e bar del centro storico veneziano. La petizione chiede il «ripristino dei servizi Actv» e il «rispetto degli orari, garanzia della presenza delle linee e rispetto del cittadino abbonato e/o provvisto di biglietto».

Chi protesta chiede un servizio più efficiente per i pendolari che pagano regolarmente l’abbonamento, accusando l’azienda di pensare solamente al turismo. “Siamo stanchi di salire su vaporetti strapieni o di attendere i mezzi in ritardo” sbotta più di qualcuno su Facebook. Le firme saranno consegnate al sindaco Orsoni, i rappresentanti del comitato giovedì saranno accolti dall’assessore alla Mobilità del Comune di Venezia, Ugo Bergamo.

Intanto spunta anche una piccola novità positiva. Bergamo ha comunicato che entro ottobre una delle due corse l’ora della linea 20 Actv da piazzale Cialdini a Mestre arriverà a Martellago capolinea (anziché in via Ca' Lin a Trivignano). Il collegamento era stato tagliato un anno fa mandando su tutte le furie i cittadini di Martellago e proprio per oggi era annunciata una protesta a Trivignano indetta da Ennio Zane della Lega Nord di Martellago.  Soddisfazione per il sindaco di Martellago, Monica Barbiero, ma in Provincia i malumori restano comunque ampi e diffusi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scattano gli orari invernali Actv Tornano pure proteste e petizioni

VeneziaToday è in caricamento