rotate-mobile
Cronaca Mestre Centro

L'Unicef "premia" l'Angelo: l'ospedale di Mestre riconosciuto "amico dei bambini"

La cerimonia è andata in scena martedì mattina al Padiglione Rama di Mestre. Grande soddisfazione per il dg Dal Ben: "Fieri di aver meritato questo titolo"

L’ospedale dell’Angelo è “ospedale Amico dei Bambini”. Il riconoscimento è stato conferito dall’Unicef al presidio di Mestre (al termine di un protocollo di verifica delle caratteristiche operative nel settore materno infantile) nel contesto del progetto regionale “Ospedale e Comunità Amici dei Bambini”. La cerimonia si è svolta martedì mattina al Padiglione Rama, alla presenza del direttore generale dell’Ulss 3 Giuseppe Dal Ben.

“Tra i tanti riconoscimenti che un ospedale può conquistare, quello di essere un ‘ospedale amico dei bambini' riempie particolarmente di orgoglio - ha detto Dal Ben - Siamo doppiamente fieri, perché sappiamo di aver meritato questo titolo, e perché sappiamo che a certificare la nostra ‘amicizia’ verso i bambini è un ente di autorevolezza assoluta come l’Unicef”.

“Oggi l’ospedale dell’Angelo - ha continuato il dg - dò piena applicazione alle indicazioni dell’Oms, la quale raccomanda che i bambini siano allattati al seno in maniera esclusiva fino al compimento del sesto mese di vita, e che il latte materno rimanga il latte di prima scelta anche dopo l’introduzione di alimenti complementari, fino a due anni di vita e oltre, e comunque finché madre e bambino lo desiderino”.

Nella stessa occasione è stato sottoscritto con Unicef Italia un nuovo protocollo d’intesa per la protezione, la promozione e il sostegno dell’allattamento, per la salute materno infantile e per il sostegno alla genitorialità, che modifica e aggiorna quello siglato nel 2004. “Questo progetto che Unicef promuove in tutto il mondo – ha detto l’assessore regionale alla Sanità – è uno strumento di eccellenza per la promozione dell’allattamento al seno, ma anche per la riorganizzazione dell’assistenza attorno alle mamme, i bambini e i loro papà".

Nello specifico, l’impegno si concretizza nel far crescere l’iniziativa “Insieme per l’allattamento: ospedali e comunità amici dei bambini” con particolare attenzione a proteggere le famiglie dal marketing dei sostituti del latte materno e degli alimenti per la primissima infanzia attraverso un più efficace rispetto del codice internazionale che regolamenta il tema; mantenendo monitorati i dati sulle azioni di salute promosse nel programma Genitori Più; sostenendo, attraverso campagne informative a livello regionale, la diffusione delle corrette e aggiornate informazioni sulle malattie infettive al fine di mantenere alta la percezione del rischio e l’importanza delle pratiche di prevenzione vaccinale, per il sostegno delle coperture vaccinali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unicef "premia" l'Angelo: l'ospedale di Mestre riconosciuto "amico dei bambini"

VeneziaToday è in caricamento