Le sbarre restano giù: ancora in tilt il passaggio a livello di Oriago

Venerdì mattina alle otto l'ennesimo malfunzionamento: studenti e lavoratori infuriati, strade congestionate. E intanto spunta una petizione

Ormai disservizi di questo genere non si contano davvero più. Ancora una volta si è verificato un malfunzionamento al passaggio a livello di Oriago, mandando in tilt il traffico e facendo sbottare decine e decine di studenti e lavoratori. E’ successo, come riporta Il Gazzettino, venerdì mattina elle 8. Le sbarre si sono abbassate per consentire il transito del treno ma non si sono più aperte per oltre mezzora. E via con le inversioni di marcia, i clacson impazziti, la gente in strada e le manovre azzardate. Tutto per uscire da quell’imbottigliamento all’ora di punta.

Sul posto sono intervenuti prima di tutti i vigili urbani, dopo il sopralluogo dei tecnici preposti il problema è stato risolto. Ma intanto il traffico aveva paralizzato il traffico nelle vie interne della frazione mirese. Vie già congestionate quotidianamente a causa del “parcheggio selvaggio” dei genitori che portano i figli a scuola.

Intanto sempre ad Oriago è appena stata chiusa la petizione promossa dai commercianti e dai cittadini esasperati per i problemi di viabilità in Risato Bellini, proprio la strada del passaggio a livello. Quattrocento firme sono state raccolte e saranno presto inviate all’amministrazione comunale, ma pure ai vertici regionali delle Ferrovie dello Stato.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento