Cronaca

Patrick non ce l'ha fatta, muore a 11 anni per il tumore al cervello

Era ricoverato al Gaslini di Genova. I funerali si terranno martedì, in un orario ancora da definire, forse nella grande chiesa di Clinto

L'ospedale Gaslini di Genova

Un male che non lascia scampo, una diagnosi che non ammette appello: dopo quattro anni di sofferenze e di apprensione il piccolo Patrick Braidich è morto, stroncato da quel tumore al cervello di cui neppure gli specialisti genovesi che l'avevano in cura hanno saputo avere ragione. Il bimbo, residente a Settimo ma dal 2010 ricoverato nell'ospedale infantile ligure Gaslini, avrebbe compiuto 12 anni il 2 aprile.

LUTTO IN FAMIGLIA – Sconvolti dal dolore amici e parenti che, come riporta la Nuova Venezia, hanno raggiunto la casa della famiglia per rendere omaggio al piccolo guerriero caduto sul campo. Fiori e nastri bianchi circondano ora l'abitazione, ma per la madre, il padre e i cinque fratelli di Patrick l'unico conforto si trova nella fede, visto che l'intera famiglia è molto religiosa. Il ragazzino ha combattuto fino all'ultimo, sorridendo di fronte alla sofferenza, imponendosi di studiare anche durante il ricovero. I funerali si terranno martedì, in un orario ancora da definire; inizialmente si pensava di celebrare le esequie nelle piccola chiesa di Settimo ma, ipotizzando una massiccia partecipazione, è probabile che saranno trasferite nella più grande di Cinto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrick non ce l'ha fatta, muore a 11 anni per il tumore al cervello

VeneziaToday è in caricamento