Cronaca

Pestaggio di Jesolo, si presenta spontaneamente ai carabinieri il quarto aggressore

Il giovane, anch’egli poco meno che trentenne, a sua volta jesolano, incensurato e con lavoro, forse convinto di poter essere a sua volta identificato ha deciso di presentarsi volontariamente ai militari

Nel tardo pomeriggio di sabato 4 luglio presso il Comando Compagnia Carabinieri di San Donà di Piave si è presentato spontaneamente, assistito dal proprio legale, il quarto giovane autore del pestaggio verificatosi a Jesolo la notte del 2 luglio.

La vicenda

Il giovane, anch’egli poco meno che trentenne, a sua volta jesolano, incensurato e con lavoro, forse convinto di poter essere a sua volta identificato ha deciso di presentarsi volontariamente ai militari fornendo, dopo essere stato formalmente indagato, la propria versione dei fatti che è stata trasmessa all’Autorità Giudiziaria che sta coordinando le indagini. Anche per lui l’accusa contestata è di lesioni personali gravissime in concorso. La vittima, il 38enne tunisino, si trova ancora in ospedale in prognosi riservata e in pericolo di vita presso il reparto di rianimazione dell’ospedale dell’Angelo di Venezia-Mestre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio di Jesolo, si presenta spontaneamente ai carabinieri il quarto aggressore

VeneziaToday è in caricamento