rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Santa Croce / Ponte della Libertà

"Ponte della Libertà a pagamento ed Ecopass dentro la Tangenziale"

Queste le linee guida inserite nel Piano urbano di mobilità. Le modifiche verranno introdotte non prima del 2030. Si punta tutto sui mezzi pubblici

Se n'è parlato anche in passato. Ora, però, l'argomento sembra tornare d'attualità (anche se comunque il tutto potrebbe entrare in vigore non prima del 2030): rendere il ponte della Libertà a pagamento. Questo è ciò che avrebbe previsto il Comune di Venezia all'interno del Piano urbano della mobilità (Pum). Bisognerà pagare il biglietto per far sì che si alzi la "sbarra"? Bisognerà acquistare degli abbonamenti? Per ora non è dato sapere.

All'interno del Piano, infatti, sarebbero inserite solo le linee guida che l'amministrazione intende perseguire. Non sarebbe una novità per i turisti stranieri. Spesso, infatti, l'attraversamento dei ponti statunitensi è a pedaggio così come il collegamento tra Copenhagen e la Norvegia o altre opere del genere. La rivoluzione sarà tutta per gli italiani, visto che al di là dell'autostrada sono rari i casi in cui bisogna pagare per transitare con la propria auto nel Belpaese. Con questa misura, va da sé, verrà messo l'accento sul tram, in arrivo a piazzale Roma entro il 2014.

Il Piano urbano di mobilità avrebbe in serbo però anche altre novità. Come il pagamento di un ticket d'accesso per i non residenti a Mestre (sul modello di Milano o altre capitali europee) e l'Ecopass per la Tangenziale, in modo da allontanare il traffico sulla circonvallazione. Ma per avere le carte in regola serve il suo declassamento da arteria autostradale a strada urbana. Con tutte le lungaggini burocratiche che ciò comporta.

Come riferisce l'assessore alla Mobilità Ugo Bergamo, il ticket sul Ponte della Libertà era stato deliberato nel 2010 e dopo il 2030 potrebbe diventare una realtà perché è previsto nel Pum fin dalle sue origini. Il Piano però è estremamente complesso ed è quello, rileva Bergamo, che lega tra loro - tra i tanti progetti ed opere - il tram tra Venezia e Mestre e tra l'innesto della statale Romea e la località di Favaro Veneto (percorso a 'T'). Ma anche la modifica trasportistica che verrà apportata con l'entrata in esercizio del Sistema ferroviario metropolitano veneto (Sfmr) in fase di realizzazione. Nel Piano anche nuove strade e infrastrutture, fino all'interramento della tangenziale di Mestre ora non più nodo cruciale della viabilità dopo la realizzazione del Passante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ponte della Libertà a pagamento ed Ecopass dentro la Tangenziale"

VeneziaToday è in caricamento