menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre riunioni su ordine e sicurezza nei luoghi della delinquenza

Gli appuntamenti tra mercoledì e giovedì a Stra, Mestre e San Donà: ci sarà il Prefetto insieme a polizia, carabinieri e guardia di finanza

Due giorni di incontri per il Prefetto nel Veneziano, in alcune delle zone che nei giorni scorsi sono state al centro di preoccupanti fatti di cronaca. Il primo appuntamento in agenda è previsto per mercoledì pomeriggio alle 15, quando il Prefetto, accompagnato dal questore e dai comandanti provinciali dei carabinieri e della guardia di finanza, incontrerà nella sala municipale di Stra il sindaco, gli amministratori locali e le espressioni della società civile: all’incontro presenzierà anche il Procuratore aggiunto della Repubblica, il dottor Adelchi d’Ippolito.

Alle 18 si sposterà al municipio di Mestre per una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, dedicata all’esame delle problematiche di sicurezza: l'incontro è aperto alla partecipazione dei presidenti delle municipalità di terraferma. Infine giovedì, con inizio alle ore 11.45, si terrà una riunione con i responsabili delle forze di polizia e i rappresentanti del Comune di San Donà di Piave, anche qui in relazione alle problematiche di ordine e sicurezza pubblica.

Gli incontri, come detto, seguono alcuni episodi di violenza avvenuti in particolare nelle scorse settimane: venerdì a Mestre un cittadino di origini bengalesi è stato picchiato da un gruppo di ragazzini per il solo fatto di essere transitato in zona, a bordo di un'Ape. Qualche ora prima era toccato a una 14enne essere schiaffeggiata da alcune ragazzine tra i 15 e 17 anni in via Olivi, mentre lunedì a Marghera era scoppiata la violenza tra alcuni giovanissimi che se le erano date di santa ragione per strada. Anche a San donà, il 4 marzo, era scattata una rissa tra giovani per motivi futili, che ha visto coinvolti alcuni magrebini e un napoletano. A Stra era stato un gioielliere a subire un'aggressione da alcuni delinquenti che hanno rapinato l'attività dell'uomo: sono stati arrestati la settimana scorsa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento