menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regata Storica, in scena la rabbia dei comunali tra alzaremi e slogan

Oltre 200 i lavoratori davanti a Ca' Farsetti. Tutti contro il commissario Zappalorto. Da decine di palazzi invece striscioni "Venezia è laguna"

Attesa e annunciata, è arrivata la protesta dei dipendenti comunali durante la Regata Storica. Il più rumorosa e mediatica possibile. Del resto le rivendicazioni dei lavoratori contro i tagli decisi dal commissario straordinario Vittorio Zappalorto in vista dell'approvazione del bilancio di previsione devono arrivare il più lontano possibile, magari fino ai palazzi del potere romani. Così il corteo vietato dalla questura in virtù del gran numero di persone che si sarebbero assiepate sulle rive per assistere alle gare è andato in scena lo stesso, sia pure in forme meno canoniche.

Circa una cinquantina, come riportano i quotidiani locali, i comunali che sono partiti da piazzale Roma alla volta di Ca' Farsetti, con una sorta di blocco iniziale del ponte di Calatrava un quarto d'ora dopo le 14. Si sarebbero distesi sugli scalini con tanto di bandiere dei sindacati costringendo i passanti a passare in fila indiana vicino al corrimano. Davanti al palazzo comunale poi saranno circa duecento, tra fischietti, pentole e slogan urlati anche a favore di telecamere. Un presidio rumoroso e molto deciso, che non ha arretrato di un metro per tutta la manifestazione. Come anticipato alla vigilia, nel mirino soprattutto i tagli imposti al mondo della scuola (venti maestre d'asilo rischierebbero il posto) e contro le riduzioni dei servizi ai cittadini ("Zappalorto zo e man dal banco"), chiamati alla protesta contro la riduzione della soglia di esenzione nel pagamento dell'Irpef (da 17mila euro si passa a 10mila euro).

A un certo punto anche un blitz sul ponte di Rialto, quando un manipolo di manifestanti riesce a srotolare uno striscione contro il Comune. Nel mentre chi protestava ha anche incassato l'appoggio di alcuni rematori della Regata Storica, che in segno di solidarietà si sono lasciati andare a un'alzata di remi.

Ma a intrecciarsi con le rivendicazioni dei dipendenti di Ca' Farsetti c'è anche la questione delle grandi navi: su diversi edifici storici sul Canal Grande, infatti, da domenica mattina erano ben visibili degli striscioni con scritto "Venezia è laguna", visibili anche di fronte alla machina. Obiettivo dell'iniziativa ribadire la contrarietà alle decisioni dell'ultimo Comitatone che ha puntato la propria rotta dritta sullo scavo del Contorta-Sant'Angelo per allontanare le navi da crociera da San Marco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento