Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Si allargano le proteste anti G20: blitz in laguna di Forza Nuova, sit-in di R2020

Il partito politico fondato da Roberto Fiore ha esposto uno striscione davanti alla sede dell'Oms di Venezia, il gruppo voluto da Sara Cunial si è ritrovata tra le calli per chiedere libertà

Non si placano le proteste anti G20 a Venezia. Nelle scorse ore altri due gruppi si sono dati appuntamento in Laguna per gridare libertà contro «l'invasione dei potenti della terra che hanno riposto agli arresti domiciliari gli abitanti di quella che era la Serenissima».

Forza Nuova

Il movimento politico di Forza Nuova, fondato da Roberto Fiore, da una parte ha effettuato venerdì un blitz acqueo su motoscafi esponendo uno striscione proprio sotto la sede dell'Oms. Nello striscione la scritta "Patrioti contro il Grande Reset". Un'azione effettuata perchè, spiegano, «gli obiettivi del G20 non potranno discostarsi di una virgola dall’agenda del World Economic Forum, che punta alla schiavitù definitiva dei popoli anche attraverso la fine del concetto stesso di proprietà: capitalismo e comunismo sono le due facce della stessa medaglia. E allora sì che si spiegano, da parte dei potenti che sanno bene quello che i popoli non comprendono del tutto, certe misure di sicurezza, telecamere, droni, pattuglie e tiratori scelti; ecco il perché di fili spinati, cancelli di ferro, trasferimento delle barche dai rii dell’Arsenale e dintorni alle darsene della Certosa e di Sant’Elena. Lo spartiacque - concludono - sarà tra uomini liberi e uomini schiavi, questi ultimi circuiti, convinti e bombardati da destra a sinistra, dal multiculturalismo, dall’antifascismo, dal turbo-capitalismo, dal capital-comunismo, dall’omogenizzazione etnica, delle ONG pagate dai governi e dalla ghigliottina gender del pensiero unico».

R2020

Sulla stessa lunghezza d'onda, anche se tra le calli di Venezia, il pensiero che ha spinto alla protesta contro il cosiddetto "Nuovo Ordine Mondiale" anche gli appartenenti del gruppo R2020, voluto da Sara Cunial: «Il vertice del G20 riunisce i rappresentanti delle maggiori potenze mondiali che però non rappresentano la popolazione e i suoi diritti ma solo i meri interessi dei loro finanziatori, senza tener conto della salute e dell' economia dei nostri territori e delle nostre piccole aziende locali, che sono l'anima della nostra società nonché della nostra stessa sopravvivenza. È a causa di queste folli politiche - chiudono - che è riuscita ad instaurarsi una vergognosa dittatura sanitaria che ha mandato al patibolo migliaia di cittadini con cure errate e omicide, che ha impoverito le nostre tasche chiudendo aziende, tagliando personale e aumentando tasse su beni e consumi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si allargano le proteste anti G20: blitz in laguna di Forza Nuova, sit-in di R2020

VeneziaToday è in caricamento