Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Via Roma

Colpito alla testa dai rapinatori, barista derubato di notte a Eraclea

Il colpo verso le 2 di sabato al bar "Duomo" di via Roma. Il titolare è stato picchiato con un corpo contundente e ripulito del borsello con l'incasso

Confidando nell'oscurità hanno aspettato il momento giusto per sorprenderlo alle spalle e colpirlo in testa con un corpo contundente. Violenta rapina nella notte tra venerdì e sabato a Eraclea, nella centrale via Roma. Il titolare del bar "Duomo" mai si sarebbe immaginato di finire la giornata lavorativa in ospedale con un vistoso ematoma alla testa e traumi guaribili in dieci giorni. Di più.

Mai si sarebbe aspettato di finire nel mirino di una coppia di delinquenti che lo tenevano sotto controllo da distante. Aspettando il momento giusto per colpire. Così è stato: durante l'ultima sigaretta prima di chiudere tutto e tornarsene a casa. Il titolare del locale è stato aggredito verso le 2 alle spalle, tant'è vero che alle forze dell'ordine intervenute sul posto non sarebbe nemmeno stato in grado di specificare se i delinquenti fossero a volto scoperto o meno. Del resto il colpo in testa è stato forte e improvviso. Inevitabile rimanere disorientati.

I rapinatori ne hanno approfittato per impadronirsi del borsello con l'incasso che lo sventurato aveva con sé: all'interno circa 700 euro in contanti, poi spariti nel nulla al pari dei banditi. Ottenuto ciò che volevano i due si sono allontanati di corsa, ma è probabile che nelle vicinanze potessero contare su qualche complice a bordo di un'auto in grado di aiutare la loro fuga. Al barista non è rimasto altro che chiamare i carabinieri, intervenuti sul posto in pochi minuti. Per lui inevitabile l'accompagnamento al pronto soccorso, da cui è stato dimesso poco dopo. Dei malviventi per ora neanche l'ombra.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito alla testa dai rapinatori, barista derubato di notte a Eraclea

VeneziaToday è in caricamento