menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinano donna ad Udine: la corsa finisce tre ore dopo a Portogruaro

Un 22enne romeno e un 21enne israeliano sono stati fermati ad un posto di blocco in tangenziale Enrico Mattei: identificati e denunciati

L'avevano strattonata e rapinata poche ore prima ad Udine, poi si erano dati alla fuga a bordo di una Mercedes S 320 grigia, con targa irlandese. La corsa si è fermata in tangenziale Enrico Mattei a Portogruaro, quando i carabinieri, durante un controllo al posto di blocco, hanno rinvenuto la refurtiva occultata sotto i sedili dell'auto.

I militari li hanno intercettato intorno alle 4 di sabato. Si tratta di un 22enne romeno e di un 21enne israeliano, entrambi in Italia senza fissa dimora. I due, visibilmente nervosi, hanno insospettito gli uomini dell'Arma, che, a quel punto hanno proceduto alla perquisizione del veicolo. Sotto i sedili, nascosti, c'erano un portafoglio, carte di credito, documenti intestati ad una donna ed un telefono palmare.

Dagli accertamenti, è amerso che gli oggetti appartenevano ad una 37enne italiana, di Udine, rapinata della sua borsetta verso l'una, proprio ad Udine, in via Giusto. La donna, nel tentativo di opporsi ai due uomini, che avevano agito a volto scoperto strappandole la borsa di mano, era caduta a terra riportando lesioni che i sanitari dell'ospedale hanno diagnosticato guaribili in 10 giorni.

Raccolta la denuncia, da ulteriori verifiche, è stato possibile identificare proprio nei due soggetti i responsabili della rapina. Il bottino è stato restituito alla malcapitata, e la coppia di malviventi, al termine degli accertamenti di rito, è stata denunciata per rapina in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento