Coltello contro la farmacista: rapina da 800 euro per saldare un debito

Ha un'identità il responsabile della rapina di mercoledì: è un operaio 38enne residente in provincia di Rovigo che ha ammesso il fatto

Carabinieri, archivio

È stato individuato il responsabile della rapina di mercoledì 18 dicembre alla farmacia San Pietro di Cavarzere. Munito di guanti, con il volto coperto e armato di un coltello a serramanico, aveva minacciato la direttrice dell'esercizio e si era impossessato dell’incasso (circa 800 euro), oltre al cellulare della donna. Dopodiché si era allontanato a piedi. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di rintracciare il rapinatore: è un operaio 38enne residente in provincia di Rovigo, che verso le 20 della sera stessa è stato bloccato vicino a casa sua.

Il debito

Il risultato si deve ai militari del comando stazione di Cavarzere e al nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Chioggia Sottomarina, che in poche ore sono risaliti all'uomo. A bordo di un'auto, con la quale si è poi allontanato dal luogo della rapina, dopo il primo tratto percorso a  piedi, sono stati trovati il coltello e gli indumenti indossati al momento della rapina. Il cellulare della vittima, sottratto per impedirle di dare subito l’allarme, è stato recuperato sulla Romea, a Rosolina (Rovigo). Il denaro l'aveva usato subito per estinguere un debito. L’indagato, dopo l’interrogatorio del pm Patrizia Ciccarese, nel quale ha ammesso il fatto, è stato denunciato in stato di libertà per rapina aggravata e porto illegale di coltello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Schianto in moto, morto un uomo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento