menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riprese le ricerche di Luciano, sub disperso da sabato: entra in gioco un robot sottomarino

Luciano Miotto, 59enne di San Donà, ex vicepresidente di Confindustria Veneto, si è sentito male dopo un'immersione sabato, ed è stato inghiottito dal mare. Ricerche in corso

Proseguono senza sosta le ricerche di Luciano Miotto, il 59enne sandonatese, già vicepresidente di Confindustria Veneto, disperso da sabato pomeriggio al largo di Cortellazzo. In supporto dei sommozzatori dei vigili del fuoco, da lunedì mattina, c'è anche un robot sottomarino, in grado di effettuare immersioni a grandi profondità e quindi facilitare le ricerche. Il territorio è "battuto" palmo a palmo, fino alla foce del Piave, dai mezzi della capitaneria di porto e dai vigili del fuoco.

I fatti

Miotto, esperto di immersioni, avrebbe accusato un malore mentre si trovava a due miglia dalla costa in compagnia di due persone, una a bordo barca e l'altra qualche metro sotto il pelo dell'acqua. Si è trovato in difficoltà, prima di essere risucchiato dall'acqua. La speranza è che, capendo di non riuscire più a raggiungere l'imbarcazione con cui si era portato nella zona dell'immersione, abbia deciso di aggrapparsi a una boa, aspettando l'arrivo dei soccorsi. Ma i controlli, anche dal cielo, fino a questo momento non hanno garantito alcun lieto fine.

Ricerche dall'alto

Le ricerche sono proseguite anche per tutta la giornata di domenica, dall’alto con elicotteri e un aereo e imbarcazioni della guardia costiera e dei vigili del fuoco, che stanno perlustrando la zona. Con la speranza che resta appesa a un filo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento