Cronaca

Tornano a casa 5 cittadini italiani bloccati in Africa

Rientreranno dal Burkina Faso lunedì. Borchia: «Ne mancano altri, siamo al lavoro anche per loro»

Volo Alitalia, archivio

«Dopo nove giorni di trattative estenuanti, possiamo finalmente annunciare che 5 cittadini italiani partiranno dal Burkina Faso lunedì prossimo. Siamo riusciti a far accogliere positivamente tutte le richieste di rimpatrio». Paolo Borchia, europarlamentare della Lega e coordinatore di Lega nel Mondo, esprime soddisfazione per l'operazione andata a buon fine. Sue le trattative che la scorsa settimana hanno fatto rientrare in laguna un pensionato veneziano da Santo Domingo, per motivi sanitari.

«Fondamentale avere chiuso rapidamente il negoziato per riportare in Italia Marco Magnani, residente a Rubano (Padova) e Vittorino Bertoni di Pegognaga (Mantova), cui si aggiungono altri 3 connazionali». Partiranno da Ouadadougou lunedì 6 aprile con un volo Air France diretto a Parigi con scalo in Niger. Successivamente, raggiungeranno Roma, con un volo Alitalia. L'operazione è stata condotta in stretta sinergia con l'ambasciatore Andrea Romussi. «Un negoziato complesso, con diversi livelli coinvolti tra cui l'ambasciatrice italiana a Parigi, Teresa Castaldo e le missioni diplomatiche di Ue e Francia in Burkina Faso», spiega il deputato.

«La situazione locale si sta deteriorando – dice Borchia –  con un sistema sanitario impreparato a gestire i contagi da Covid, mentre possibili disordini potrebbero essere causati dalla chiusura delle attività. Per queste ragioni, è stato vitale avere agito rapidamente -  conclude Borchia -. Quando sembrava non ci fossero margini per imbarcare i nostri connazionali sul volo di lunedì prossimo, avevo richiesto un intervento diretto del ministro degli Esteri, ma è arrivato prima il biglietto di Air France che la risposta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano a casa 5 cittadini italiani bloccati in Africa

VeneziaToday è in caricamento