rotate-mobile
Cronaca

Parte progetto "Rimozione Graffiti": 10 mila euro per ripulire il ponte di Rialto

Al via l'operazione volta al recupero di alcuni luoghi simbolo di Venezia, nata da segnalazioni di alcuni cittadini in rete, in collaborazione con il Comune e l'associazione Guide Turistiche

La voce è partita dal web, si è via via ingrossata, fino a raggiungere un appoggio istituzionale e a trovare delle soluzioni concrete. E' stato oggi presentata, nel corso di una conferenza stampa a Ca' Farsetti, il progetto di rimozione dei graffiti che imbrattano case, muri, portici, ponti e monumenti nel centro storico veneziano. Il comune di Venezia ha raccolto le segnalazioni lanciate da un gruppo nato su Facebook, "I nostri masegni puliti e splendenti", arruolandone i rappresentanti nell'operazione di pulizia, in collaborazione con l'associazione Guide Turistiche di Venezia (il cui presidente regionale Guido Lion era oggi presente in conferenza stampa) e con i commercianti di Rialto.

“Faremo squadra comune per affrontare questo problema cittadino” ha evidenziato l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Alessandro Maggioni. “In collaborazione con il gruppo Fb che ha segnalato i graffiti che i cittadini considerano più brutti e con l'associazione Guide turistiche di Venezia, che ha attivato una raccolta fondi per le scritte che interessano soprattutto l'area marciana, è stato avviato un percorso comune che testimonia il senso civico di appartenenza alla città". Interverremo - ha proseguito Maggioni - "nei luoghi simbolo di Venezia”.

E' infatti dal ponte di Rialto che cominceranno nelle prossime settimane i lavori di manutenzione, con la previsione di ripulirlo entro l'estate: in accordo con i commercianti, saranno eliminati i graffiti sulle parti lapidee del manufatto, mentre, sulle parti lignee, la rimozione sarà a carico dei proprietari. Verranno inoltre installate delle telecamere di sorveglianza e, in accordo con Veritas, si interverrà anche per il lavaggio del Ponte.

L'intero progetto sarà sponsorizzato da un privato che, per il momento, ha preferito rimanere anonimo, ha specificato l’assessore.

Alberto Chinellato, responsabile per il Comune di Venezia del progetto “Rimozione Graffiti”, ha sottolineato il fatto che è già stata realizzata la fotografia relativa allo stato attuale degli imbrattamenti e che l'operazione coinvolgerà, dopo Rialto, altri sette luoghi proposti dai cittadini sul social network: le Procuratie vecchie a San Marco, Campo san Giacometto, Palazzo dei Camerlenghi, l'Abbazia della Misericordia, la vera da pozzo di Sant'Aponal, il sottoportego della Bissa e quello della Madonnetta. 

I monumenti ripuliti saranno poi rivestiti con una pellicola protettiva che faciliterà la pulizia successiva. La stima del costo di pulizia ammonta a circa 10 mila euro per il Ponte di Rialto e a circa 6 mila euro per gli altri sette luoghi scelti.

Altri sono, poi, i progetti in cantiere, frutto della collaborazione, tra i quali un cosiddetto "Kleening Day", una giornata interamente dedicata alla pulizia di Venezia con la partecipazione delle scuole.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte progetto "Rimozione Graffiti": 10 mila euro per ripulire il ponte di Rialto

VeneziaToday è in caricamento