menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rischia di investire un carabiniere Centauro arrestato sulla Romea

Un chioggiotto ha sgommato per evitare una coda a Campagna Lupia: non si è fermato all'alt, è stato inseguito e ha alzato le mani

Ha tentato di aggirare la coda sulla Romea, ha finito la propria corsa in manette. Il protagonista è un motociclista 59enne chioggiotto che mercoledì pomeriggio all’altezza di Lughetto di Campagna Lupia ne ha combinate di tutti i colori. Prima ha invaso la corsia opposta per superare le altre auto, poi non si è fermato all’alt dei carabinieri rischiando perfino di investire un militare. Come riporta La Nuova Venezia, alla fine è stato arrestato per aggressione a pubblico ufficiale.

E’ successo attorno alle 18, quando sulla Romea si era formata una lunga coda a causa di un incidente che aveva portata un’auto fuori strada. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Vigonovo per i rilievi di rito e per gestire la viabilità con il classico senso unico alternato, ma il centauro non ne ha voluto sapere: è sgommato via a tutta velocità, e allora è partito subito l’inseguimento.

Ha superato la colonna di auto, ha tirato dritto all’alt dei carabinieri ma non ha potuto nulla quando si è trovato la stessa auto dei militari alle calcagna. Appena è stato fermato ha reagito in modo a dir poco focoso, alzando le mani e colpendo un carabiniere. E’ stato identificato, accompagnato in caserma a Vigonovo e processato per direttissima la mattina seguente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento