menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalle parole alla rissa al San Gallo, intervengono le forze dell'ordine

Carabinieri e polizia verso le 3.30 della notte hanno soffocato una zuffa. C'è chi si sarebbe rivolto all'ospedale per l'uso di spray al peperoncino

La folla e forse dell'alcol di troppo. Spesso un connubio che può generare momenti di tensione, come è accaduto nella notte tra venerdì e sabato a Venezia. All'ingresso del teatro San Gallo, dove era in corso una serata di Carnevale all'insegna della musica, sono dovute intervenire pattuglie di polizia e carabinieri in intervento congiunto per dirimere una lite scoppiata in pochi istanti. Tra i motivi del contendere pare che qualche presente alla festa abbia sorpreso qualcuno dalla "mano lunga" mentre si concentrava su alcuni giubbotti, o almeno era convinto di averlo colto in castagna. Da lì si scatena il diverbio, talmente vibrante che scatta la richiesta d'aiuto alle forze dell'ordine.

Come spesso accade in questi casi sarebbero partiti anche dei colpi "poco educati" nei confronti dei litiganti. Al termine del "faccia a faccia", infatti, alcune persone hanno deciso di raggiungere il pronto soccorso lagunare per farsi medicare al volto, visto che nella confusione c'è chi avrebbe pensato di estrarre delle bombolette di spray al peperoncino e utilizzarlo come strumento di difesa. L'allerta è stata lanciata verso le 3.30 della notte, quando al San Gallo era in corso un evento organizzato da associazioni private che hanno preso in affitto la struttura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento