rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca San Marco / Ponte di Rialto

Si pestano a sangue sul vaporetto Actv: "Bimbi in lacrime, vergogna"

Ennesimo episodio di violenza a bordo di un mezzo pubblico. Una testimone: "In tre se la sono presa con un passeggero. Un manicomio"

Altra rissa a bordo di un vaporetto Actv. Altro mezzo pubblico che si deve fermare e far scendere a terra i passeggeri in attesa dell'arrivo della polizia. Stavolta, come racconta un testimone, la violenza è esplosa sul vaporetto della linea 1, tra Rialto e San Silvestro. Non sono chiari i motivi del litigio, che con ogni probabilità aveva già preso piede all'imbarcadero. Fatto sta che stamattina due uomini e una donna salgono a bordo del vaporetto e, a quanto pare, se la prendono chissà perché con una quarta persona.

C'E' CHI SI DIVERTE A SPARARE PALLINI SUL VAPORETTO

"Saliti a bordo i tre hanno iniziato a offendere il malcapitato anche per le sue origini meridionali - racconta una passeggera - al ché quello ha risposto affermando di vergognarsi del loro comportamento". A quel punto gli animi si scaldano ancora di più: "Secondo i tre l'altro li stava provocando - continua la passeggera - allora il più anziano di loro ha cercato di prendere a calci il passeggero. Ma è stato trattenuto".

La loro furia a quanto pare era ben lungi dall'essersi esaurita: "Hanno aggredito fisicamente l'uomo travolgendo i passeggeri - continua il racconto - il tutto è durato qualche minuto, in un'atmosfera da manicomio con la gente che urlava di chiamare la polizia e i bambini a bordo spaventati che piangevano. Intanto i quattro, noncuranti degli altri, continuavano a picchiarsi". Alla fine a farne le spese sono stati residenti e turisti, che volevano solo salire a bordo di un vaporetto in santa pace: "Il battello si è dovuto fermare - conclude la donna - I passeggeri sono scesi, molti in stato di shock, specie i bambini. Sono dovuta rifugiarmi a poppa durante la zuffa. Una bimba accanto a me piangeva disperata. Una vergogna".

La vicenda ha causato alla corsa verso il Lido un ritardo di circa venti minuti. A quanto pare i tre "accusanti" sono scesi dal vaporetto alla fermata di San Silvestro, subito dopo il malcapitato picchiato ha chiesto l'intervento della polizia e dell'ambulanza perché non si sentiva bene. A San Tomà, quindi, sono saliti a bordo agenti della polizia municipale e di polizia. Il ferito è stato "scortato" a terra dai vigili alla Salute, dove ad attenderlo ha trovato i sanitari del Suem. La polizia, invece, è rimasta a bordo per raccogliere le testimonianze dei presenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si pestano a sangue sul vaporetto Actv: "Bimbi in lacrime, vergogna"

VeneziaToday è in caricamento