Cronaca

Risse in Campo Santa Margherita Volano calci e pugni nella notte

Due episodi in poche ore: cinque giovani veneziani hanno malmenato un ragazzo di colore, poi l'aggressione tra due donne. Residenti infuriati

Prima insulti e spintoni, poi calci e pugni. Così è degenerata l’altra notte un’accesa discussione in campo Santa Margherita a Venezia. Da una parte cinque giovani della zona, dall’altra un loro coetaneo di colore. Il gruppetto, come riporta Il Gazzettino, ha pestato a sangue il malcapitato, lasciandolo tramortito a terra per poi divincolarsi nel buio delle calli. Stradine che i giovani conoscevano benissimo.

La rissa è scoppiata fuori da un locale all’una di notte, davanti a decine di testimoni. Ma nessuno ha pensato di chiamare subito le forze dell’ordine. E così il “branco” ha potuto agire indisturbato, colpendo ripetutamente la vittima pure quando questa era ormai sanguinante a terra. Tutti esterrefatti, tutti con gli occhi sbigottiti, ma nessuno che abbia tentato di fare qualcosa.

E non è finita qui, perché poco dopo nello stesso campo sono venute brutalmente alle mani pure due ragazze. Offese, sberle, perfino capelli strappati. Il motivo non è dato a sapersi, almeno stavolta qualcuno ha pensato bene di chiamare la Polizia. Le due donne sono state divise dai presenti e, a detta dei molti testimoni, entrambe avrebbero esagerato con l’alcol.

Due risse in una notte che naturalmente riaccendono la protesta dei residenti, che da tempo chiedono un presidio fisso delle forze dell’ordine visti i ripetuti episodi di violenze e schiamazzi che capitano di notte in Campo Santa Margherita e nelle calli limitrofe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse in Campo Santa Margherita Volano calci e pugni nella notte

VeneziaToday è in caricamento