menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutti pazzi per i saldi, lanciata la campagna "anti-fregature"

Secondo Adico 6 veneziani su 10 faranno acquisti durante gli sconti estivi in partenza il 4 luglio. L'associazione suggerisce: "Fotografa il tuo acquisto"

Saldi sì, ma attenzione alle fregature. È questo in sostanza il messaggio che vuole lanciare Adico, associazione a difesa dei consumatori, in occasione della partenza degli sconti estivi prevista per sabato 4 luglio. Così per il quarto anno consecutivo viene riproposta la campagna “Fotografa il tuo acquisto”: in pratica, chi intende acquistare qualcosa in saldo, si armi di macchina fotografica (o più semplicemente di telefono cellulare) per immortalare il vestito, il paio di scarpe o l’articolo desiderato, inquadrando bene il prezzo. Poi torna nello stesso negozio a saldi iniziati e con una seconda foto potrà dimostrare e verificare la bontà, e la veridicità, dello sconto applicato.

"Lo scopo della campagna - spiega Carlo Garofolini, presidente dell’associazione - è quello di far prendere coscienza dei propri diritti di acquirenti e salvaguardare un potere d’acquisto già messo duramente alla prova dalla crisi economica, evitando che le svendite, da atteso momento di respiro per commercianti e famiglie si trasformino invece nell’ennesimo strumento oppressivo ai danni dei consumatori". Anche quest’anno non si attendono spese folli, tanto più che i principaIi affari per i commercianti si realizzano durante i saldi invernali. Però, secondo una indagine di Adico realizzata fra i propri soci, dopo due anni disastrosi (2013 e 2014), con budget dimezzati rispetto al periodo pre-crisi, adesso le cose dovrebbero andare un po’ meglio.

Intanto cresce di quasi il 5% la percentuale di soci Adico che annuncia di voler fare shopping durante i saldi, in particolare nel primo week end di sconti e, al massimo, nella settimana successiva: dal 56% dello scorso anno al 60% di adesso. Anche le risorse da investire sono in crescita: lo scorso anno un veneziano su due ha speso fra 50 e 60 euro, ora la previsione di spesa cresce di 5 euro. In più si incrementa di 6 punti (dall’8% del 2014 al 14% del 2015) la percentuale di chi spenderà più di 100 euro.

Durante i saldi, il rischio per l’acquirente è anche quello di comprare dei bidoni. Ecco alcuni consigli suggeriti da Adico per difendersi da possibili raggiri: non farsi prendere dalla frenesia del voler comprare a tutti i costi; fare sempre un giro di perlustrazione per essere sicuri di non comprare resti di magazzino; confrontare sul cartellino il prezzo vecchio con quello ribassato; verificare scrupolosamente le taglie riportate in etichetta ed eventuali difetti; nel caso di capi di abbigliamento provare sempre l’articolo; ricordare che i prezzi esposti vincolano il venditore che in cassa non può applicare sconti diversi da quelli dichiarati; è bene sapere che il negoziante convenzionato con una carta di credito è tenuto ad accettarla sempre anche in periodo di saldi; accertarsi sempre che il prodotto esposto in vetrina e quello offerto in negozio coincidano; diffidare degli sconti superiori al 60%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento