menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vuole togliersi la vita e si lascia cadere dall'imbarcadero del Lido, veneziano salvato

L'allarme è stato lanciato poco prima delle 22 di lunedì al terminal di Santa Maria Elisabetta. Un 64enne è stato soccorso in primis da un'imbarcazione di giovani, poi dal 118

Ha raggiunto il pontile della linea 1 del terminal di Santa Maria Elisabetta, ma non per prendere il vaporetto. Sono stati momenti concitati poco prima delle 22 di lunedì al Lido di Venezia, quando un 64enne residente nel sestiere di San Marco, per cause ancora al vaglio, si è lasciato cadere in acqua. L'ipotesi più accreditata allo stato è che si sia potuto trattare di un tentato suicidio.

Per fortuna, però, il veneziano non è riuscito nei suoi intenti. Il tratto in questione è molto trafficato: per questo motivo l'uomo è stato quasi subito soccorso da alcuni ragazzi che si trovavano su un'imbarcazione. E' stato issato a bordo, non senza difficoltà e poi è stato riportato a riva. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti delle volanti, allertati dalla centrale operativa di Actv, e i vigili del fuoco. I sommozzatori sono però stati "stoppati" prima di arrivare sul target, poiché l'aspirante suicida era già stato salvato.

Il 64enne è passato poi sotto le cure dei sanitari del 118, che l'hanno trasportato all'ospedale Civile alle prese con un principio di ipotermia. Le temperature non erano così rigide, ma sarebbe bastato poco tempo perché tutto finisse in tragedia. Merito dei giovani che hanno intuito il pericolo e si sono subito prodigati per evitare che i progetti dell'uomo andassero in porto.  
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento