rotate-mobile
Cronaca

Denunciato lo "scassinatore di San Polo": furti in serie nella notte in centro storico

È un ragazzo di 28 anni, tradito dalle tracce di sangue lasciate quando si è ferito durante un colpo

È stato soprannominato lo "scassinatore di San Polo", perché ultimamente è riuscito a commettere diversi furti tra San Polo e Dorsoduro, in centro storico a Venezia, nel cuore della notte, provocando migliaia di euro di danni. Per qualche tempo l'ha passata liscia, ma i carabinieri del nucleo operativo e del nucleo natanti di Venezia sono riusciti a identificarlo e lo hanno denunciato. È un ragazzo veneziano di 28 anni con precedenti specifici.

A finire nel mirino dello scassinatore seriale, in particolar modo sono stati i negozi di alimentari e di pelletteria che hanno riportato anche diverse migliaia di euro di danni alle strutture e serramenti. L'indagine, svolta dai militari su più fronti, fra cui l’analisi di oltre 400 ore di filmati del sistema di videosorveglianza della città e sopralluoghi, con diversi prelievi di sangue sulle scene del crimine, dove il giovane si era ferito alla gamba mentre abbatteva gli infissi, ha permesso riconoscerlo e identificarlo.

È stato, quindi, denunciato. La refurtiva recuperata nel corso della perquisizione domiciliare sarà restituita ai legittimi proprietari, mentre le indagini proseguiranno per identificare i complici del giovane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciato lo "scassinatore di San Polo": furti in serie nella notte in centro storico

VeneziaToday è in caricamento