rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca

Sciopero dei controllori, venerdì nero: a Venezia cancellati 120 voli

Più della metà del totale (240). Disagi anche a Treviso e Verona, altri aeroporti gestiti da Save

È stato un venerdì nero per chi doveva viaggiare in aereo. Lo sciopero nazionale dei controllori di volo Enav, indetto per l’intera giornata di oggi da  Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, ha infatti determinato numerose cancellazioni dei collegamenti programmati negli aeroporti di Venezia, Treviso e Verona. In particolare, all'aeroporto Marco Polo di Tessera su 231 voli previsti tra arrivi e partenze, ne sono stati cancellati 120.

Allo sciopero di Enav, si è aggiunto quello nazionale di 24 ore dei lavoratori del trasporto aereo indetto dal sindacato di base Usb e, per il solo scalo veneziano, quello di Save indetto da Fit-Cisl di 4 ore (14-18). L’adesione da parte del personale delle Società di gestione dei tre aeroporti è pressoché nulla: una decina di addetti in Save (Venezia), nessuna adesione a Treviso e Verona.

L’agitazione, fanno sapere da Save, «non ha comunque generato situazioni problematiche agli scali, quali code o attese ai banchi d’accettazione e ai varchi di sicurezza, grazie alla preventiva informazione delle compagnie aeree ai propri passeggeri e alla riprotezione su altri voli».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei controllori, venerdì nero: a Venezia cancellati 120 voli

VeneziaToday è in caricamento