menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I genitori cercano l'asse con i dirigenti scolastici: "Da lunedì sciopero del panino"

Lettera dei rappresentanti dei Comitati mensa ai dirigenti scolastici del Veneziano: "Il nuovo capitolato non ha tenuto conto delle nostre proposte. Il Comune non ci ha mai ricevuti"

L'approccio con il Comune di Venezia non ha portato ai frutti sperati, così i genitori della Rete Commissioni Mensa di Mestre e Venezia hanno deciso di prendere carta e penna e rivolgersi direttamente ai dirigenti scolastici del territorio lagunare, chiedendo di formare un'asse in grado di far pendere il piatto della bilancia verso le loro richieste: "Vi scriviamo perché vogliamo promuovere delle giornate di sciopero della mensa e per chiedervi di essere dalla nostra parte - scrivono nella missiva inviata ai dirigenti - Siamo certi che come noi abbiate a cuore la scuola e pensiate che un buon servizio mensa debba soddisfare i bambini e le famiglie, senza creare sprechi". 

Nuovo sciopero del panino

Da lunedì potrebbe scattare l'ennesimo sciopero del panino. Il nocciolo della questione è semplice: "Da anni segnaliamo che il pasto dei nostri figli sta progressivamente peggiorando - dichiarano i rappresentanti dei genitori - Per questa ragione ci siamo attivati e abbiamo prodotto un documento di 80 pagine con proposte di miglioramento della mensa in vista della prossima gara. Un gruppo numeroso di genitori ha studiato e si è riunito per 6 mesi (anche durante l'estate) e a novembre 2016 ha presentato all'amministrazione comunale le idee di miglioramento delle famiglie".

Pranzo da casa - protesta genitori-2

"Mai ricevuti dal Comune"

Il risultato è stato ampiamente sotto le aspettative: "Nessuna delle proposte dei genitori è stata accolta nel capitolato pubblicato qualche settimana fa dal Comune - La gara, che porterà il pasto a scuola per i prossimi 6 anni, prevede solo 7 punti su 70 a favore della qualità e il capitolato non ha recepito le principali richieste, che riguardavano anche i tempi di preparazione dei pasti o l'uso di prodotti non extra Ue. Abbiamo chiesto che la gara venga modificata e che l'assessore ci riceva, ma ad oggi non siamo stati richiamati".

"Non conosciamo l'adesione all'iniziativa"

Di qui la decisione di organizzare un possibile futuro sciopero della mensa, concordato con i dirigenti scolastici: "Confidiamo nella vostra collaborazione e siamo sicuri saprete fare squadra con le famiglie - concludono i rappresentanti dei cittadini - Non vi nascondiamo infatti che molti genitori attendono con ansia la fine della scuola per liberarsi della mensa e optare, a settembre, per il pasto da casa. Pertanto vi chiediamo di rendere il più agevole possibile la gestione dei pasti per i bambini che porteranno il pranzo da casa da lunedì. Ad oggi non conosciamo l'adesione all'iniziativa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento