menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anabolizzanti e medicinali vietati: sequestro in dogana a Tessera

All'aeroporto di Venezia nei giorni scorsi è stato scoperto un pacco postale proveniente dalla Turchia con all'interno 630 confezioni illegali

Un carico non solo piuttosto pesante, ma anche illegale. E' quanto hanno scoperto i funzionari dell'ufficio delle dogane dell'aeroporto Marco Polo, che nei giorni scorsi si sono imbattuti in un pacco di sostane medicinali e anabolizzanti proveniente dalla Turchia che ha destato dei sospetti. Al termine degli accertamenti si è capito che quella non era certo una spedizione alla luce del sole e che, anzi, doveva essere una "partita" di sostanze che qualche esponente di traffici oscuri stava aspettando in Italia.

Le fiale e le compresse sono state infatti rinvenute in una spedizione postale proveniente dalla Turchia. Non solo le sostanze sono state requisite, ma anche i trafficanti che comparivano con ogni probabilità sui documenti obbligatori per la spedizione, sono stati denunciati. Ora spetterà alla magistratura far luce sulla natura del pacco: se per esempio quest'ultimo fa parte di una rotta illegale "oliata" o se, al contrario, si tratta di un isolato caso di fornitura illegale di anabolizzanti da introdurre in Europa, dove la legislazione è ben più rigida. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento