menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campolongo, sequestrato il parco zoologico delle tigri e dei leoni

La titolare, moglie di un ex domatore, non era in possesso dei permessi necessari. I Nas hanno requisito ventotto animali feroci e scoperto che i cadaveri venivano smaltiti illegalmente

Il sito è ancora online con gli appuntamenti di inizio gennaio. Peccato, però, che le visite guidate a due passi dalle tigri da ieri sono state cancellate. I carabinieri del Nas, Nucleo antisofisticazioni e sanità, hanno sequestrato un piccolo parco zoologico a Campolongo Maggiore, di cui tempo fa si era occupato anche Striscia la Notizia.

I titolari dell'attrazione, gestita dall'associazione "Wild Side of Magic", infatti, non erano in possesso delle autorizzazioni necessarie fornite dal ministero dell'Ambiente. Il gestore, un ex domatore, ha deciso di intraprendere lo stesso questa "avventura" imprenditoriale. E passeggiare tra le bestie feroci che vivevano nel parco doveva costituire effettivamente un'avventura: in tutto sono stati sequestrati 13 tigri, 6 leoni, 6 leopardi e 3 puma. In più sono stati rinvenuti anche animali esotici di varie specie, un gufo e un barbagianni.


Non solo. I militari dell'Arma hanno scoperto anche che le carcasse degli animali deceduti non venivano smaltiti in maniera corretta. In barba alle norme comunali, infatti, i cadaveri venivano sotterrati in un campo vicino. E' bastato un veloce sondaggio per rinvenire i corpi di un leone, un puma e una tigre. L'attività formalmente era intestata alla moglie dell'ex domatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento