rotate-mobile
Cronaca Marghera / Via Fratelli Bandiera

Ennesimo sgombero a Marghera La polizia allontana sei stranieri

Avevano trovato rifugio in alcuni capannoni industriali in disuso di via Fratelli Bandiera. Sul posto sono intervenuti i servizi di sicurezza

MARGHERA - Si erano accampati abusivamente in alcuni capannoni industriali dismessi di via Fratelli Bandiera. Sono sei stranieri tra i 21 e i 29 anni. I giovani sarebbero stati individuati dalla polizia locale che li avrebbe fatti sgomberare. L'episodio, di venerdì scorso, è ormai routine in un quartiere noto per il degrado e la malavita.

L'ACCAMPAMENTO -  Due cittadini di origine romena, tre afghani e un pakistano. Avevano tutti già preso appuntamento perché gli venisse riconosciuto nel paese lo stato di rifugiati. Adocchiati i capannoni in disuso, i sei senza tetto avrebbero deciso di attrezzarsi e farne un giaciglio provvisorio. L'area sgomberata è uno spazio di 10.000 metri quadrati, su cui si distribuiscono parecchi capannoni industriali non utilizzati e piena di punti d'accesso. Non è stato dunque difficile per i sei giovani abusivi insediarsi e cercarvi rifugio.

LO SGOMBERO - Purtroppo per loro, la polizia, che stava facendo alcuni controlli della zona, nell'ambito del progetto "Oculus" per la rigenerazione urbana, è intervenuta facendoli allontanare. Dopo l'intervento dei servizi di sicurezza, i due cittadini romeni sono stati semplicemente mandati via, mentre i quattro asiatici sono stati portati al comando generale della polizia municipale per discutere la loro permanenza sul territorio italiano. Immediati anche i lavori di messa in sicurezza degli stabili, con l'installazione di dispositivi anti intrusione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesimo sgombero a Marghera La polizia allontana sei stranieri

VeneziaToday è in caricamento