Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Spacciatore abituale, vendeva cocaina anche agli studenti: arrestato

Un trentunenne incastrato dai carabinieri di Mira dopo due anni di indagini

Pusher per professione, spacciava cocaina al dettaglio con grande assiduità tra Mira, Dolo e i comuni confinanti: i carabinieri hanno accertato oltre 1500 episodi di spaccio, per un incasso totale di circa 100 mila euro. Alla fine, dopo due anni di indagini e pedinamenti, lo hanno arrestato: un trentunenne che vive in Riviera del Brenta, ha origini straniere ma è cittadino italiano.

Secondo quanto scoperto dai carabinieri di Mira, l'uomo era diventato punto di riferimento per la vendita al dettaglio di cocaina in tutta la zona, principalmente a giovani: spacciava anche a minorenni, i quali a loro volta la tagliavano e la distribuivano ai coetanei nelle scuole. Le indagini sul pusher, infatti, erano partite proprio da approfondimenti su giri di droga che si svolgevano in ambito scolastico: all'epoca, nel 2018, alcuni giovanissimi erano stati arrestati e loro stessi avevano dato testimonianza che il loro fornitore era il trentunenne.

È emerso poi che il pusher, in caso di mancati pagamenti, ricorreva alle minacce. Il magistrato, confermando le risultanze delle indagini, ha convalidato l'ordine di custodia cautelare nei confronti dell'uomo, per il quale ieri sera è stato eseguito il mandato di cattura. Al momento è agli arresti domicliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore abituale, vendeva cocaina anche agli studenti: arrestato

VeneziaToday è in caricamento