Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Via Noventa

In treno da Meolo fino a San Donà per spacciare ai ragazzi, arrestato 34enne

I carabinieri sono riusciti a fermare il pusher che da tempo smerciava erba usando come base operativa un negozio etnico africano poco distante dalla stazione ferroviaria. L'uomo ora è in carcere

Un sequestro di marijuana da parte dei carabinieri

Spacciava marijuana ai ragazzi di San Donà usando come base operativa un negozio etnico africano di via Noventa. E' finita male per un pusher 34enne di origine nigeriana residente a Meolo. I carabinieri, dopo alcune indagini e notizie da alcuni informatori, sono riusciti a prenderlo con le proverbiali mani del sacco: 30 grammi di erba in tasca, sufficienti a farlo entrare in carcere.

Secondo alcune indiscrezioni, il 34enne era solito, durante i fine settimana, prendere il treno da Meolo fino a San Donà per smerciare un  la sua roba. Il fatto di raggiungere questo centro in treno metteva, inoltre, il nigeriano quasi al sicuro da eventuali controlli alla sua persona durante il breve itinerario. Un appostamento è bastato a farlo cadere in trappola, sabato scorso, nel pomeriggio. I militari hanno atteso che il sospetto scendesse dal treno e imboccasse l'uscita secondaria della stazione, quella su via Dal Perer. Dalla perquisizione personale sono così emersi i sacchettini con 30 grammi di marijuana, mentre a casa sua sono stati rinvenuti altri piccoli quantitativi di erba, un bilancino di precisione e 360 euro in contanti. Il pusher nigeriano è stato così dichiarato in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e trasferito alla casa circondariale di Venezia, a disposizione del pubblico ministero. Lunedì mattina si è svolta l’udienza di convalida a Mestre, dove è stato disposto che lo straniero rimanga in stato di detenzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In treno da Meolo fino a San Donà per spacciare ai ragazzi, arrestato 34enne

VeneziaToday è in caricamento