Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Strage di gatti: tre avvelenati e uno ustionato con l'acido a Caorle

La denuncia di una donna, che ha visto morire le sue due micie in tre giorni: i carabinieri indagano, in paese non è la prima volta che accade

Dopo Chioggia e dopo la Riviera del Brenta, un’altra strage di gatti nel Veneziano. Stavolta tre animali morti, e un quarto in gravi condizioni, sono stati trovati a Caorle probabilmente a causa di un avvelenamento. Tre gatti avrebbero ingerito qualcosa di letale, un quarto è in gravi condizioni dopo esser stato ustionato con dell’acido versatogli sulla schiena. Come riporta Il Gazzettino, la denuncia è stata presentata da una residente di via Dei Casoni a cui sono morte in tre giorni due delle sue tre gatte.

Pare che gli animali abbiano ingerito qualche sostanza tossica, la stessa che avrebbe ingerito un altro gatto che sta sempre nella stessa strada. Per quanto riguarda il gatto ustionato, se non si tratta di acido si tratta comunque di un'altra sostanza fortemente corrosiva. “Sono convinta che dietro questa vicenda ci sia la mano di qualche disgraziato che si diverte ad uccidere o ferire gli animali” ha spiegato la donna ai carabinieri della stazione locale.

I militari dell’arma hanno consigliato di far eseguire delle analisi accurate da parte di alcuni veterinari esperti, intanto però prendono atto di una vicenda che non si verifica certo per la prima volta: già negli anni scorsi l’Associazione Zoofila di Caorle aveva denunciato l’intossicazione di diversi animali.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di gatti: tre avvelenati e uno ustionato con l'acido a Caorle

VeneziaToday è in caricamento