Susanna Lazzarini condannata a 30 anni per l'omicidio di Lidia Taffi Pamio

Il fatto nel 2012. La donna è stata giudicata colpevole di aver ucciso volontariamente l'87enne amica di sua mamma. La sentenza letta dal gup Davide Calabria, non ha riconosciuto attenuanti

Foto: Susanna Lazzarini

Susanna Lazzarini, 56enne di Mestre, è stata condannata a 30 anni di carcere per l'omicidio di Lida Taffi Pamio, l'anziana amica di sua madre trovata massacrata in casa nel dicembre del 2012. La sentenza è arrivata dal gup David Calabria, mercoledì, dopo che la procura aveva chiesto 18 anni. Il giudice non ha riconosciuto le attenuanti e ha deciso per il massimo della pena, con rito abbreviato. Secondo l’accusa, Susanna Lazzarini era andata a casa di Pamio per chiedere dei soldi, poi aveva tentato di strangolarla e l'aveva accoltellata. La difesa ha già fatto sapere di voler presentare ricorso in appello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Appartamento dello spaccio "vista piazza": 30enne in manette a Marghera

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

  • Allarme coronavirus (poi rientrato) per un bambino cinese all'aeroporto di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento