Cronaca

Tamponi rapidi somministrati anche ai piccoli dai pediatri dell'Ulss 4

Due sedi individuate: San Donà nell’oratorio della parrocchia San Giuseppe Lavoratore e Portogruaro, nella tensostruttura della chiesa di San Nicolò

Area tamponi, archivio

Da oggi, 14 dicembre, 21 pediatri di libera scelta affiancano il personale dell’Ulss 4 nell’esecuzione dei tamponi rapidi a bambini in età da asilo nido e scolastica. In questi giorni è stata definita la trattativa a livello locale per l’effettuazione dello screening anti-Covid, secondo quanto già previsto dall’accordo collettivo nazionale e dal protocollo regionale di attuazione.

I tamponi rapidi verranno dunque effettuati al di fuori dei singoli ambulatori che resteranno “Covid free”, a questo scopo sono state individuate due sedi: la prima a San Donà di Piave nell’oratorio della parrocchia San Giuseppe Lavoratore, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, e il sabato dalle 9 alle 11, dove opereranno i pediatri: Gabriele Belluzzi, Giuliana Auricchio, Samuela Ballarin, Marina Barbazza, Monica Cavedagni, Tiziana Guerrera, Chiara Pierobon, Vittorio Pandolfini, Emanuela Poli, Marco Ranieri, Chiara Stenghele, Santina Surace, Marino Veronese, Sonia Viale.

La seconda sede a Portogruaro nella tensostruttura della Parrocchia di San Nicolò, dal lunedì al venerdì dalle 16.15 alle 16.45, dove opereranno i pediatri: Giampaolo Anese, Maria Rita Bompan, Diana Bonaventura, Eva Carlin, Daria Danieli, Nicola Panareo. Il dottor Antonio Pulella farà i test al distretto socio sanitario dell’Ulss4 a San Michele al Tagliamento.

«Come i medici di famiglia anche i pediatri scendono in prima linea nella lotta al Covid 19 – commenta il direttore generale dell’Ulss4, Carlo Bramezza – . In questa seconda fase di contagi, come noto, l’età media si è abbassata e sta interessando anche tanti bambini. L’accordo con i pediatri, che ringrazio, agevola i genitori e rappresenta un importante aiuto al personale aziendale, permettendo tra l’altro al Sisp di far fronte a un notevole aumento dei tamponi in età pediatrica legati al mondo della scuola. Infatti ad ogni positivo che frequenta un nido, una scuola dell’infanzia o una scuola primaria, si genera puntualmente un’ondata di contatti da sottoporre a screening». Orari e giorni per l’effettuazione del tampone verranno concordati direttamente tra pediatra e genitore dell’assistito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi rapidi somministrati anche ai piccoli dai pediatri dell'Ulss 4

VeneziaToday è in caricamento