menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fossò, minaccia un'impiegata di banca con un coltello ma la sciarpa lo tradisce

Rapina mancata stamattina per G.B., 38enne, L'uomo è entrato nella filiale della Banca del Veneziano è ha minacciato una dipendente, intanto però il sistema di sicurezza a tempo aveva bloccato le casse

E' entrato nella filiale di Fossò della Banca del Veneziano con un grosso coltello da cucina in mano e ha minacciato un'impiegata allo sportello. Momenti di terrore alle otto e tre quarti di questa mattina nella sede dell'istituto di credito in via Provinciale Nord 39, quando G.B., 38enne del luogo, con la faccia nascosta da un berretto e una sciarpa di colore scuro, ha fatto capire a tutti le sue cattive intenzioni. Il progetto criminoso, però, non è andato a buon fine. Il meccanismo di sicurezza a tempo, infatti, ha bloccato le casse, impedendo al malvivente di appropriarsi del contante.

Il rapinatore ha addirittura scavalcato lo sportello per raggiungere l'impiegata presa di mira, che nel frattempo si era "rifugiata" vicino a una collega chiedendo aiuto. Alla fine G.B., suo malgrado, si è dovuto fermare solo alle minacce. Gli è andato praticamente tutto storto.

Capendo che non c'era nessuna possibilità di portare a termine il colpo, il malvivente è fuggito a piedi dalla filiale. I carabinieri della stazione di Vigonovo, accorsi subito dopo la tentata rapina, ascoltando i testimoni e controllando i filmati della videosorveglianza, hanno avuto gioco facile nel riconoscere l'autore del gesto. Addirittura per qualche secondo la sciarpa che G.B. usava per nascondersi si è spostata, rivelando a tutti il suo volto.

I militari dell'Arma, quindi, sono andati a colpo sicuro. G.B. è una loro vecchia conoscenza. Quando sono arrivati alla sua abitazione, l'uomo stava rincasando a bordo della sua bicicletta. Ancora con i vestiti indossati durante il colpo andato a vuoto. Agli agenti non è rimasto altro che stringergli le manette attorno ai polsi e portarlo nella caserma di Vigonovo per la convalida dell'arresto per tentata rapina aggravata. Ora G.B. si trova nel carcere di Santa Maria Maggiore. I carabinieri hanno anche sequestrato il grosso coltello da cucina che l'arrestato, appena uscito dalla filiale, aveva lanciato a ridosso di un'abitazione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento