menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentò di violentare una minorenne all'ex falegnameria Rosso a Mestre: condannato

Inflitta la pena di 2 anni e 4 mesi. L'episodio risale allo scorso agosto. Un tunisino di 25 anni sorprese una coppietta in atteggiamenti intimi. Minacciò il ragazzo e tentò lo stupro

Era stato arrestato per tentata violenza su una minorenne lo scorso agosto, quando sorprese una coppietta all'interno dell'ex falegnameria Rosso in via Giustizia a Mestre. Ora, la mattina di martedì, è arrivata la sentenza che condanna il colpevole, S.M., 25enne tunisino, a 2 anni e 4 mesi di carcere.

L'aggressione

Secondo quanto ricostruito, l'aggressore aveva dapprima minacciato con un sasso il ragazzo, un 23enne, costretto ad allontanarsi per chiedere aiuto; dopodiché aveva scaraventato a terra la fidanzata, 17enne, togliendole i leggins. Le intenzioni erano inequivocabili. Solo l'intervento di una terza persona aveva frenato gli impulsi dell'aggressore, che aveva deciso di fuggire. Non prima, però, di aver rifilato alla minorenne un ceffone all'altezza della mandibola. Più tardi l'aggressore era finito in manette, riconosciuto dalla vittima stessa per le strade di Mestre.

L'arresto

Dopo la tentata violenza e la fuga, era intervenuta la polizia, allertata da un commerciante di zona. Le volanti, con a bordo la coppietta, si erano messe alla ricerca del tunisino, particolarmente riconoscibile per la chioma bionda tinta. La ricerca nel circondario aveva dato i suoi frutti, con il giovane individuato all'intersezione tra via Rampa Cavalcavia e via Cappuccina. Inizialmente aveva tentato di resistere al controllo di polizia, ma alla fine era stato bloccato e portato in questura. Anche lì non si era calmato e aveva tentato di colpire un operatore con una testata. Oltretutto gli erano stati trovati circa 10 grammi di cocaina nelle mutande.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento