rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

In prognosi riservata la giovanissima che ha tentato di togliersi la vita, indagini in corso

I carabinieri stanno cercando di capire se ci siano stati problemi di bullismo

Continuano le indagini sulla ragazzina del Miranese che domenica ha tentato di togliersi la vita. Una vicenda che ha lasciato col fiato sospeso un paese intero, per la drammaticità di quanto accaduto. Soprattutto perché la protagonista del tentato gesto estremo ha un'età inferiore ai 15 anni.

Un'età durante la quale tutto dovrebbe essere più semplice: evidentemente non è così. I carabinieri, intervenuti assieme ai sanitari del 118, stanno cercando di far luce sulla vicenda. Per capire se dietro al tentato suicidio possanno esserci problemi di bullismo scolastico o sui social network. Allo stato nulla sarebbe emerso e tutto sarebbe ricollegabile a problemi inerenti l'adolescenza. Motivazioni di carattere personale che la giovanissima sarebbe riuscita a tenersi per sé senza che nessuno avesse intuito il suo malessere. Il rendimento scolastico non avrebbe subito "scossoni" nell'ultimo periodo, così come il suo comportamento non avrebbe dato adito a preoccupazioni. Poi il dramma, che non si è concluso in tragedia solo grazie a repentino intervento dei sanitari del 118 e alla segnalazione dei genitori. Lunedì pomeriggio la giovanissima era ancora in prognosi riservata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In prognosi riservata la giovanissima che ha tentato di togliersi la vita, indagini in corso

VeneziaToday è in caricamento