menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marghera e cavalcavia di San Giuliano, possibili disagi per il tram

La prossima settimana posizionamento della segnaletica nella città giardino. Nelle notti tra 17 e 25 marzo cavalcavia chiuso o deviazioni

Sarà una settimana cruciale per il tram. Sia sul fronte del suo "sbarco" imminente a Marghera, sia per permettere il suo arrivo a Venezia. Si sono infatti concluse giovedì le prove tecniche del siluro rosso per le strade di Marghera, da piazzale Giovannacci al parcheggio del Panorama. Dopo i primi intoppi di mercoledì, infatti, con qualche auto parcheggiata in traiettoria, il giorno seguente è andato tutto liscio. Contemporaneamente si sono concluse anche le operazioni di idropulitura dell'asfalto, per rimuovere la vecchia segnaletica orizzontale.

Dalla prossima settimana, dunque, potrebbero esserci dei disagi. Visto che inizieranno i lavori di posizionamento della nuova segnaletica orizzontale e verticale. Interventi in strada (che quindi potrebbero causare qualche rallentamento) che si dovrebbero prolungare per circa dieci giorni. Contemporaneamente, però, con ogni probabilità la sera di mercoledì e giovedì, il tram elettrificato circolerà per la prima volta nella città giardino. Partirà alla conclusione del servizio "canonico" mestrino, verso le 22. Sarà una prova generale cruciale in vista degli accertamenti dell'Ustif, l'ufficio territoriale del ministero dei trasporti. Che dovrà fornire il proprio nulla osta per l'entrata in servizio della linea di Marghera (si parla del 24 o 25 marzo per dare il "la" al pre-esercizio). Per permettere l'unione elettrica con l'anello mestrino, poi, dalle 6 di sabato 15 alle 6 di lunedì 17 marzo (salvo intoppi) il tram sarà off limits. Si viaggerà in autobus.

CAVALCAVIA SAN GIULIANO - Ma c'è un'altra linea che si attende da tempo. Quella che dovrebbe portare il siluro rosso a Venezia. Anche in questo frangente i lavori continuano e porteranno gioco forza qualche disagio. Per permettere il posizionamento dei pali della linea, infatti, il cavalcavia di San Giuliano dalle 22 del 17 alle 5 del mattino del 18 marzo sarà chiuso al transito per chi proviene dal centro storico lagunare. Servirà bypassare il blocco attraverso il cavalcavia di via Torino. Ventiquattro ore più tardi, poi, gli interventi si sposteranno sulla rampa discendente in direzione Venezia. Per questo motivo chi transiterà dovrà deviare il proprio itinerario per il Troso. Per l'altro versante del cavalcavia, poi, ci sarà un senso unico alternato. I lavori dovrebbero essere ultimati entro il 25 marzo.

PIAZZALE ROMA - Dalle 10 del 10 marzo e fino al termine dei lavori, per consentire la posa di una condotta "centenaria" da parte di Veritas, i capolinea delle linee Urbane 6, 6/, 7, 7L, 66 e della linea Extraurbana 7V per Mirano sono spostati in rampa Parisi. Più vicino alla biglietteria. Il capolinea delle linee Urbane 4, 4L, N1 e N2 sarà  invece spostato dalla corsia A4 alla corsia A5; le linee 2, 19 e 81F ritorneranno nei capolinea "naturali".

MEZZI PESANTI - Gli operai di Pmv hanno completato la sistemazione di un getto davanti all'innesto per San Basilio. Non appena l'asfalto sarà "maturato" verranno rimosse le barriere attorno all'innesto, in modo da non costringere più i camion a dirigersi verso piazzale Roma per poi immettersi sul ponte della Libertà.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento