menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Interconnessione all'alta velocità Bologna-Venezia: via dalla superficie 54 treni

I convogli portati nella fermata sotterranea a -23 metri nel capoluogo felsineo. Il ministro Delrio: "Conclusa opera importante". Il sindaco Merola: "Così più spazio per il trasporto locale"

Creare maggiore spazio per il trasporto locale. Ora sarà possibile sul tratto della linea ferroviaria ad alta velocità Bologna-Venezia, grazie alla conclusione dell'opera di interconnessione alla fermata del capoluogo dell'Emila Romagna. Il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, all'inaugurazione dell'opera lunedì, ha espresso soddisfazione, mentre il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha affermato che grazie alla realizzazione del nodo di superficie sarà possibile avere più spazio da destinare ai convogli del trasporto locale. 

Gli ultimi 54 convogli veloci sono stati portati nella fermata sotterranea a -23 metri. In superficie passeranno sole due coppie di Frecciarossa, da Milano per Pescara e Bari. L'interconnessione "era l'anello mancante", ha detto l'ad e direttore generale di Rfi, Maurizio Gentile. I lavori sono terminati con 42 milioni di investimenti, 5 chilometri e mezzo di nuove linee, due gallerie a semplice binario, un ponte che scavalca l'autostrada. Presenti all'inaugurazione anche Carlo Carganico, amministratore e direttore generale di Italferr, con gli assessori ai Trasporti delle Regioni Emilia-Romagna, Raffaele Donini, e Veneto, Elisa De Berti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

  • Mestre

    "Il Mummia" torna a Mestre e finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento