menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Unione Venezia non ha pagato i contributi: -1 punto in classifica

Non versate le ritenute Irpef e i contributi Inps sugli stipendi di settembre e ottobre 2014. Un punto di penalizzazione in classifica per la squadra

Il crack del calcio italiano sta toccando anche l'Unione. Oramai infatti, a causa del parziale mancato rispetto della scadenza del 16 dicembre 2014, un punto di penalizzazione è sicuro per la squadra veneziana. A riportarlo è Il Gazzettino, che focalizza l'attenzione sul mancato pagamento dei contributi sugli stipendi di settembre e ottobre 2014.

Il Procuratore Federale - come si legge sul comunicato della Federcalcio -, a seguito della segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare il legale rappresentante pro-tempore del Venezia (Girone A della Lega Pro) Yury Korablin “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di settembre e ottobre 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale”.

La società è stata quindi deferita a titolo di responsabilità diretta, ed il punto di penalizzazione diventerà ufficiale solamente ad aprile inoltrato, tempi che rischiano di modificare la classifica a ridosso delle ultime giornate di campionato. Dalla società è giunta la voce del dg Dante Scibilia, che da dichiarato che il deferimento era una sanzione attesa e che il presidente cercherà di sistemare la situazione. In Lega Pro inoltre, la classifica è già stata modificata sub judice, con i 3 punti di penalizzazione inflitti al Mantova e i -1 a Pavia e Pro Patria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento