Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Marghera

Urla e schiamazzi notturni nel camping, poi minacciano i carabinieri: in manette

È successo in una struttura di Marghera. Una coppia, lui italiano, lei straniera di 50 anni, sono stati arrestati per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale

Hanno ecceduto con l'alcol e si sono resi protagonisti di urla e schiamazzi in piena notte. Quando poi sono arrivati i carabinieri del Norm di Mestre, allertati dal titolare, li hanno minacciati e spintonati, ostacolandone, di fatto, l'attività di controllo. È successo in un camping di Marghera: un uomo italiano e una donna straniera di 50 anni sono finiti in manette per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Rumori e schiamazzi nella notte

I rumori che provenivano dal bungalow della coppia si sono fatti via via più insistenti, un vero e proprio fastidio per gli ospiti della struttura. È così che il titolare ha chiamato il 112 per cercare di riportare la situazione alla calma, dal momento che sembrava impossibile tranquilizzare l'uomo e la donna. Il copione si è quindi ripresentato anche con i militari, minacciati e aggrediti dai due ospiti. Dopo averli neutralizzati con l'aiuto di un secondo equipaggio intervenuto a supporto, sono stati arrestati e portati al comando di via Miranese per le formalità di rito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urla e schiamazzi notturni nel camping, poi minacciano i carabinieri: in manette

VeneziaToday è in caricamento