rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Vicinanza e cordoglio

Esplosione centrale a Bargi, Zaia: «Apprensione per ferito veneziano e disperso padovano»

Il governatore del Veneto esprime cordoglio per i familiari delle vittime. «Difficile immaginare che il luogo di lavoro come una centrale idroelettrica possa essere sede di una tragedia di tali proporzioni»

«Il Veneto si sente colpito in prima persona e vive con ansia ed apprensione la sorte del professionista padovano disperso e la degenza di quello veneziano ferito, accomunati in questo destino ad altri colleghi». Con queste parole, il presidente del Veneto, Luca Zaia, esprime la propria vicinanza ai familiari dei tecnici veneti rimasti coinvolti nella tragica esplosione della centrale idroelettrica di Bargi (Bologna), e cordoglio per i cari delle vittime.

Clicca qui per iscriverti al canale WhatsApp di VeneziaToday

Per il governatore, «è davvero difficile immaginare che il luogo di lavoro come una centrale idroelettrica, nei pressi delle turbine, possa trasformarsi nella sede di una tragedia di tali proporzioni. Il nostro pensiero - aggiunge - è anche per i soccorritori, la cui tecnica e professionalità è seconda solo al loro cuore e al loro coraggio».

Sono saliti intanto a 100 i vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di ricerca dei dispersi (quattro in tutto), di cui 61 inviati in rinforzo dalle regioni limitrofe. Sul posto ci sono il team Usar (Urban search and rescue), sommozzatori, unità speleo alpino fluviali, squadre ordinarie ed esperti topografi. Secondo quanto riporta BolognaToday, attualmente (dati aggiornati alle 13.35 di mercoledì 10 aprile), il decimo e il nono piano dell'impianto sono allagati, motivo per cui le operazioni di ricerca si inaspriscono: si parla di difficoltà simili a quelle incontrate nel recupero della Costa Concordia, che imporrebbero di sospendere temporaneamente i soccorsi, poiché mancano le condizioni di sicurezza necessarie.

Gli aggiornamenti in diretta su BolognaToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione centrale a Bargi, Zaia: «Apprensione per ferito veneziano e disperso padovano»

VeneziaToday è in caricamento